La Politica 2.0 con Monica Cerutti, Capolista in Piemonte con SEL

Monica Cerutti, Capolista al Senato in Piemonte con Sinistra Ecologia e Libertà

L’inefficacia dell’operato del Presidente della Regione Piemonte, Roberto Cota, esponente di rilievo della LEGA,  è la prova tangibile di come un pessimo Governo regionale possa peggiorare le condizioni di vita dei cittadini: per questo anche in Piemonte diciamo “Benvenuta Sinistra”.

Il Piemonte,  più di altre regioni italiane,  ha bisogno di ricostruire quei percorsi di qualità che sono esempio nazionale, nella Sanità, nel Lavoro e nella Difesa dei diritti sociali e civili.

Iniziamo  per questo motivo oggi, da piemontesi,  un “viaggio” che ci porterà nelle principali città della regione. Raccoglieremo segnalazioni e denunce che annoteremo in un’Agenda 2.0, uno strumento moderno e partecipativo che vogliamo opposto a quell’Agenda calata dall’alto che il Governo Monti ci vorrebbe imporre.

Il viaggio di Monica Cerutti per SEL in PIEMONTE è un itinerario di 100 incontri con elettrici ed elettori. Pubblicheremo sul nostro blog gli appunti, le denunce e tutte le segnalazioni che potremo raccogliere. Ne faremo un dossier da consegnare a Nichi Vendola perché le faccia proprie nel programma di legislatura di SEL .

Un semplice tablet e un nuovo blog www.monicacerutti.org, per rilanciare la vera politica, che racconta in diretta, in modo trasparente e chiaro,  tutto quello che il centrodestra piemontese non è riuscito a fare nè ieri, nè oggi, incapace di interpretare la crisi che ha colpito tutti gli strati della nostra popolazione. Vogliamo continuare, come abbiamo sempre fatto, a ragionare con gli elettori per costruire insieme le nuove politiche  del prossimo futuro e  far risollevare, uniti,  la testa alla nostra regione e al Paese.

La nostra autentica “rivoluzione civile” è il nostro operato quotidiano e le 5 stelle noi le vogliamo dare alla qualità del lavoro e dei lavoratori, come a tutte le fasce meno rappresentate del popolo italiano.

Dando voce ai cittadini vogliamo mettere in evidenza le criticità del Piemonte e ri-creare quel collegamento diretto fra popolazione e Istituzioni, e più in particolare fra politiche regionali e legislazione nazionale.

 

 

Lascia un commento